Skip to main content
la scimmia yoga reyoga vincere la pigrizia

Come vincere la pigrizia e fare Yoga tutti i giorni

A cura della “Scimmia Yoga” Sara Bigatti

Alcuni suggerimenti per rendere la pratica un’abitudine quotidiana

Quanti sport o quanti corsi hai iniziato, ma poi lasciato perdere? La mia lista è davvero lunga: aerobica, corsa, Tai Chi, pallavolo, nuoto…e la lista continua. Quanti di questi pratico ancora? Nessuno! Perchè? Perchè nessuno di questi è mai diventato un’abitudine.

 

Ci sono stati momenti nella mia vita in cui ho avuto bisogno di perdere peso, momenti in cui volevo diventare più forte e altri ancora in cui avevo bisogno di liberarmi dallo stress.
Tutte le discipline e gli sport che ho intrapreso, facevano al caso mio in quel momento,
ma alla fine ha sempre vinto la pigrizia.

Ma partiamo dalla vera motivazione:
perchè fare attività fisica tutti i giorni?

La risposta è davvero semplice: perché serve al nostro corpo! Il nostro corpo ha bisogno di fare movimento. Manteniamo le nostre ossa sane, se facciamo movimento…in modo serio ovviamente (camminare dal frigo al divano, non è movimento, giusto per intenderci). Se non mettiamo del peso sulle nostre ossa, diventeranno sempre più sottili e fragili. Lo stesso per i nostri muscoli. Se non esercitati diventano più deboli e perdiamo massa muscolare. Quello che succede poi con il tempo lo sappiamo: artrite, problemi posturali, pressione alta, stress…

Lo spazio che molti di noi dedicano allo sport è spesso limitato a due giorni la settimana. Siamo troppo presi dalla nostra vita ultra frenetica e pensiamo che questo possa bastare. Ma purtroppo non è così. Soprattutto se spendiamo la maggior parte del nostro tempo dietro una scrivania, dobbiamo dedicare almeno dai 4 ai 5 giorni a settimana all’esercizio fisico e se vogliamo davvero mantenerci in salute allora dobbiamo fare attività 6 giorni su 7.

sara-bigatti011

Queste 6 sessioni, non devono per forza portarci via ore e ore, ma possono anche essere di 30 minuti. Per il nostro corpo è meglio un’attività costante di 30 minuti, che un’ora e mezza due volte la settimana. Il nostro corpo inizia a migliorare solo se segue un allenamento costante.

All’inizio ho scritto che, di tutti gli sport che ho fatto, mai nessuno è diventato un’abitudine. Quando ho iniziato a fare Yoga invece, dopo poco la pratica si è trasformata senza sforzo in una piacevole abitudine quotidiana. Questo perché lo Yoga, non solo ha tutti i benefici delle altre attività, ma è meraviglioso anche per la mente e il nostro stato d’animo. Fare Yoga è uno stile di vita ed è quello che può renderlo così facilmente un’abitudine: farne uno stile di vita.

Ma come si fa a far diventare lo Yoga un’abitudine quotidiana?

Ci sono cose che facciamo da sempre, tutti i giorni e non ci chiediamo più il perché.
Non ci chiediamo perché ci dobbiamo lavare i denti tutti i giorni, lo facciamo e basta e questo perchè è un’abitudine…e sappiamo che fa bene. Anche per lo Yoga può essere lo stesso.
Nella filosofia taoista c’è l’idea del ‘Gong del centesimo giorno’; in pratica dicono che se ripetiamo per 100 giorni un’azione, questa diventerà un’abitudine. Avremo messo un semino nella nostra mente, grazie al quale tutti i giorni ci sembrerà solo naturale dedicare del tempo a fare Yoga e a prenderci cura di noi stessi.

Ora, detto così 100 giorni sembrano tanti…ma prendiamo le cose poco per volta!

Ecco alcuni consigli pratici per dare allo Yoga uno spazio tutti i giorni

Fissa un momento nella giornata in cui praticare

La mattina è un momento ideale per praticare, perchè si evita di anteporre altri impegni allo Yoga. Se non ti è possibile trova un altro momento, ma cerca di mantenere più o meno tutti i giorni lo stesso orario.

Datti un obiettivo realizzabile

Se parti dicendo ‘Farò Yoga per due ore tutti i giorni’ magari all’inizio potrà risultare un po’ difficile e stancante, cosa che ti porterà a lasciar andare la tua costanza. Cerca di partire con una pratica quotidiana anche breve, ma che realisticamente puoi inserire nella tua giornata.

Preparati una tabella

Non arrivare al momento di dover praticare senza sapere cosa fare. Preparati una tabella con quello che vuoi fare, magari puoi pianificare una settimana o un mese in anticipo.

Varia la tua pratica

Non fare tutti i giorni la stessa cosa!! Prima di tutto cambiare fa benissimo al tuo corpo e ti permette di allenarti e praticare in modo più armonico…e poi è meno noioso!!

Crea uno spazio per la pratica

Se pratichi in casa, cerca di creare un piccolo spazio per lo Yoga. Non serve tanto, basta lo spazio per il tappetino e per poterti muovere senza fare danni. Quello sarà il ‘tuo spazio’ e ogni volta che ci tornerai entrerai già nello stato d’animo giusto per la pratica.

Questi sono i miei consigli da ex-pigra e questo è il link al mio corso di 30 giorni di Yoga…non sono 100, ma sono un buon modo per iniziare!

Articoli Correlati

Sette motivi che rendono il ReClean kit un acquisto perfetto!

tappetini yoga remat free light e soft ReYoga

Crea uno spazio yoga sostenibile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *