Skip to main content

Prenditi cura del tuo tappetino yoga!

Hai scelto il tuo tappetino yoga e hai iniziato ad utilizzarlo per i tuoi momenti di pratica.
Dopo le lezioni sai già cosa fare per prenditi cura del tuo yoga mat?

Abbiamo riassunto qui le informazioni per dare una vita più lunga al tuo materassino da yoga o al tuo towel: leggi i consigli per la cura, la manutenzione e la pulizia specifici per il tuo tappetino.

Cura e manutenzione dei tappetini Free Light e Soft

I tappetini della linea Free sono composti al 100% da TPE di prima qualità. La loro struttura a celle chiuse li rende impermeabili e facili da pulire.

I FREE sono tappetini yoga ecologici in TPE e per questo sono sensibili alla luce del sole e alle fonti di calore. Per assicurarne la massima durata del tuo tappetino, quando non lo utilizzi, ti consigliamo di tenerlo arrotolato in un luogo asciutto e riparato.

Puoi pulirlo semplicemente con un panno bagnato e strizzato (non utilizzare un panno asciutto, perché potrebbe essere troppo abrasivo). Dedica qualche minuto al tuo yoga mat dopo la pratica, puliscilo sempre o almeno una volta a settimana.

Per una pulizia più profonda puoi lavarlo in acqua fredda con un detergente delicato oppure con i nostri detergenti per tappetini. Asciugalo sempre disteso, assolutamente non in asciugatrice.

Tienlilo sempre lontano da fonti di calore ed evita di esporlo alla luce diretta del sole.

Arrotolalo ogni volta partendo da un punto diverso: in questo modo eviterai che il tappetino prenda vizi e sarà sempre steso perfettamente a terra!

Cura e manutenzione dei tappetini Free Light e Soft

I tappetini della linea Free sono composti al 100% da TPE di prima qualità. La loro struttura a celle chiuse li rende impermeabili e facili da pulire.

I FREE sono tappetini yoga ecologici in TPE e per questo sono sensibili alla luce del sole e alle fonti di calore. Per assicurarne la massima durata del tuo tappetino, quando non lo utilizzi, ti consigliamo di tenerlo arrotolato in un luogo asciutto e riparato.

Puoi pulirlo semplicemente con un panno bagnato e strizzato (non utilizzare un panno asciutto, perché potrebbe essere troppo abrasivo). Dedica qualche minuto al tuo yoga mat dopo la pratica, puliscilo sempre o almeno una volta a settimana.

Per una pulizia più profonda puoi lavarlo in acqua fredda con un detergente delicato oppure con i nostri detergenti per tappetini. Asciugalo sempre disteso, assolutamente non in asciugatrice.

Tienlilo sempre lontano da fonti di calore ed evita di esporlo alla luce diretta del sole.

Arrotolalo ogni volta partendo da un punto diverso: in questo modo eviterai che il tappetino prenda vizi e sarà sempre steso perfettamente a terra!

Cura e manutenzione del tappetino Element Ride

L’Element RIDE è un tappetino yoga da viaggio progettato per fornire il massimo della trazione e della stabilità. Dati i suoi 1,5 mm di spessore, ti consigliamo di non utilizzarlo su superfici accidentate, perché non è per niente ammortizzato e rischieresti di rovinarlo.

Puoi piegarlo, metterlo nello zaino, in valigia e portarlo sempre con te. Quando non è necessario piegarlo, tienilo arrotolato in un luogo asciutto e riparato. Questo lo farà durare più a lungo.

Puliscilo con un panno bagnato e strizzato (non utilizzare un panno asciutto, perché potrebbe essere troppo abrasivo). Se vuoi pulirlo più a fondo, puoi lavarlo in acqua fredda con un detergente neutro delicato oppure con i nostri detergenti ReClean per tappetini. Preferisci il lavaggio a mano a quello in lavatrice ed evita assolutamente l’asciugatrice.

l’Element Ride è un tappetino in gomma naturale non trattata e ciò lo rende sensibile alla luce del sole. Ci raccomandiamo di asciugarlo all’ombra e disteso.

Se hai uno stendino di ferro non stenderlo a diretto contatto, perché la gomma potrebbe ossidarsi nelle parti a contatto con il ferro. Per evitare questo processo, metti un asciugamano tra il tappetino e lo stendino.

Questo tappetino è costituito da materie prime naturali e ciò può renderlo sensibile ad un processo di ossidazione temporaneo (potrebbero evidenziarsi delle aree più chiare se non addirittura quasi bianche). Ciò è facilmente risolvibile con un semplice lavaggio, ma non lasciare passare troppo tempo da quando le prime zone chiare compaiono, o sarà difficile farle andare via.

Tienlilo sempre lontano da fonti di calore ed evita di esporlo alla luce diretta del sole.

Cura e manutenzione del tappetino Element Ride

L’Element RIDE è un tappetino yoga da viaggio progettato per fornire il massimo della trazione e della stabilità. Dati i suoi 1,5 mm di spessore, ti consigliamo di non utilizzarlo su superfici accidentate, perché non è per niente ammortizzato e rischieresti di rovinarlo.

Puoi piegarlo, metterlo nello zaino, in valigia e portarlo sempre con te. Quando non è necessario piegarlo, tienilo arrotolato in un luogo asciutto e riparato. Questo lo farà durare più a lungo.

Puliscilo con un panno bagnato e strizzato (non utilizzare un panno asciutto, perché potrebbe essere troppo abrasivo). Se vuoi pulirlo più a fondo, puoi lavarlo in acqua fredda con un detergente neutro delicato oppure con i nostri detergenti ReClean per tappetini. Preferisci il lavaggio a mano a quello in lavatrice ed evita assolutamente l’asciugatrice.

l’Element Ride è un tappetino in gomma naturale non trattata e ciò lo rende sensibile alla luce del sole. Ci raccomandiamo di asciugarlo all’ombra e disteso.

Se hai uno stendino di ferro non stenderlo a diretto contatto, perché la gomma potrebbe ossidarsi nelle parti a contatto con il ferro. Per evitare questo processo, metti un asciugamano tra il tappetino e lo stendino.

Questo tappetino è costituito da materie prime naturali e ciò può renderlo sensibile ad un processo di ossidazione temporaneo (potrebbero evidenziarsi delle aree più chiare se non addirittura quasi bianche). Ciò è facilmente risolvibile con un semplice lavaggio, ma non lasciare passare troppo tempo da quando le prime zone chiare compaiono, o sarà difficile farle andare via.

Tienlilo sempre lontano da fonti di calore ed evita di esporlo alla luce diretta del sole.

Cura e manutenzione del tappetino Element Grow e Steady

Il Grow/Steady è un tappetino yoga ecologico in gomma naturale e questo lo rende sensibile alla luce del sole. Assicurati la massima durata del tappetino con dei semplici accorgimenti: quando non lo utilizzi, arrotolalo in un luogo asciutto e al riparo dalla luce diretta del sole (l’ideale sarebbe dentro un armadio).

Arrotolalo sempre con il logo all’esterno, iniziando prima da un lato e, la volta successiva, dall’altro: in questo modo eviterai che il tappetino prenda vizi e sarà sempre steso perfettamente a terra!

Per pulirlo utilizza un panno bagnato e strizzato con acqua e, se vuoi, con qualche spruzzata dei nostri detergenti per la pulizia del tappetino ReClean (non utilizzare un panno asciutto, perché potrebbe essere troppo abrasivo). Per una pulizia più profonda puoi lavarlo in acqua fredda con appena qualche goccia di detergente delicato.

Il tappetino va asciugato disteso e non alla luce diretta del sole.

Data la sua costituzione in gomma naturale può essere sensibile ad un processo di ossidazione temporaneo. Qualora si evidenzino delle aree più chiare se non addirittura quasi bianche, ti basterà lavare il tappetino, senza far passare troppo tempo.

Non stendere il tappetino su uno stendino in ferro, perché potrebbe ossidarsi nelle parti a contatto (basta mettere un asciugamano tra il tappetino e lo stendino per evitare questo inconveniente).
Per una vita più lunga del tuo tappetino yoga ecologico, preferisci il lavaggio a mano a quello in lavatrice ed evita assolutamente l’asciugatrice.

Tienlilo sempre lontano da fonti di calore ed evita di esporlo alla luce diretta del sole.

Cura e manutenzione del tappetino Element Grow e Steady

Il Grow/Steady è un tappetino yoga ecologico in gomma naturale e questo lo rende sensibile alla luce del sole. Assicurati la massima durata del tappetino con dei semplici accorgimenti: quando non lo utilizzi, arrotolalo in un luogo asciutto e al riparo dalla luce diretta del sole (l’ideale sarebbe dentro un armadio).

Arrotolalo sempre con il logo all’esterno, iniziando prima da un lato e, la volta successiva, dall’altro: in questo modo eviterai che il tappetino prenda vizi e sarà sempre steso perfettamente a terra!

Per pulirlo utilizza un panno bagnato e strizzato con acqua e, se vuoi, con qualche spruzzata dei nostri detergenti per la pulizia del tappetino ReClean (non utilizzare un panno asciutto, perché potrebbe essere troppo abrasivo). Per una pulizia più profonda puoi lavarlo in acqua fredda con appena qualche goccia di detergente delicato.

Il tappetino va asciugato disteso e non alla luce diretta del sole.

Data la sua costituzione in gomma naturale può essere sensibile ad un processo di ossidazione temporaneo. Qualora si evidenzino delle aree più chiare se non addirittura quasi bianche, ti basterà lavare il tappetino, senza far passare troppo tempo.

Non stendere il tappetino su uno stendino in ferro, perché potrebbe ossidarsi nelle parti a contatto (basta mettere un asciugamano tra il tappetino e lo stendino per evitare questo inconveniente).
Per una vita più lunga del tuo tappetino yoga ecologico, preferisci il lavaggio a mano a quello in lavatrice ed evita assolutamente l’asciugatrice.

Tienlilo sempre lontano da fonti di calore ed evita di esporlo alla luce diretta del sole.

Cura e manutenzione del tappetino Cork

Prenditi cura del tuo tappetino facendo sempre attenzione a non esporlo vicino a fonti di calore: Il sughero e la gomma di cui è composto il Cork sono materiali naturali che non amano essere esposti in modo prolungato a temperature medio-alte. Per questo ti sconsigliamo di lasciarlo in auto e di non metterlo vicino ai termosifoni, alle stufe, ecc.

Arrotola il tappetino quando lo riponi e fai in modo che il lato del sughero sia sempre esterno per evitare che nel tempo si possano formare delle crepe:  puoi cominciare ad arrotolarlo iniziando prima da un lato e, la volta successiva, dall’altro: in questo modo eviterai che il tappetino prenda vizi e sarà sempre steso perfettamente a terra!

Prenditi cura del tappetino pulendolo almeno una volta a settimana. Eviterai che sulla sua superficie si depositino le impurità della pelle.

Considera che la superficie in sughero non assorbe l’acqua, ma quello in gomma sì. Quindi per pulirlo utilizza un panno in microfibra bagnato e strizzato (non utilizzare un panno asciutto, perché potrebbe essere troppo abrasivo). Spruzza sul panno un detergente neutro e delicato come ad esempio, quello che trovi nei nostri kit ReClean per tappetini.

Per pulire più a fondo il tappetino, lavalo in acqua fredda con poche gocce di un detergente delicato o sempre con i nostri ReClean. Strofina delicatamente le parti più sporche con una spugna non abrasiva.

Per asciugarlo, distendilo lontano da fonti di calore, quindi non esporlo alla luce diretta del sole e non metterlo assolutamente in asciugatrice.

Dopo la pratica e dopo la pulizia, è importante aspettare che sia completamente asciutto prima arrotolarlo.

Cura e manutenzione del tappetino Cork

Prenditi cura del tuo tappetino facendo sempre attenzione a non esporlo vicino a fonti di calore: Il sughero e la gomma di cui è composto il Cork sono materiali naturali che non amano essere esposti in modo prolungato a temperature medio-alte. Per questo ti sconsigliamo di lasciarlo in auto e di non metterlo vicino ai termosifoni, alle stufe, ecc.

Arrotola il tappetino quando lo riponi e fai in modo che il lato del sughero sia sempre esterno per evitare che nel tempo si possano formare delle crepe:  puoi cominciare ad arrotolarlo iniziando prima da un lato e, la volta successiva, dall’altro: in questo modo eviterai che il tappetino prenda vizi e sarà sempre steso perfettamente a terra!

Prenditi cura del tappetino pulendolo almeno una volta a settimana. Eviterai che sulla sua superficie si depositino le impurità della pelle.

Considera che la superficie in sughero non assorbe l’acqua, ma quello in gomma sì. Quindi per pulirlo utilizza un panno in microfibra bagnato e strizzato (non utilizzare un panno asciutto, perché potrebbe essere troppo abrasivo). Spruzza sul panno un detergente neutro e delicato come ad esempio, quello che trovi nei nostri kit ReClean per tappetini.

Per pulire più a fondo il tappetino, lavalo in acqua fredda con poche gocce di un detergente delicato o sempre con i nostri ReClean. Strofina delicatamente le parti più sporche con una spugna non abrasiva.

Per asciugarlo, distendilo lontano da fonti di calore, quindi non esporlo alla luce diretta del sole e non metterlo assolutamente in asciugatrice.

Dopo la pratica e dopo la pulizia, è importante aspettare che sia completamente asciutto prima arrotolarlo.

Cura e manutenzione del tappetino Energy

Al suo primo utilizzo ti consigliamo di spolverare accuratamente il tappetino con un panno umido.

Dopo aver praticato, puoi pulire il tuo yoga mat Energy con un panno umido e il nostro ReClean oppure con un detergente delicato.
Per una pulizia più profonda puoi metterlo anche in lavatrice, l’importante è che utilizzi acqua fredda, un ciclo delicato e non inserisci la centrifuga. Non metterlo mai in asciugatrice. Una volta lavato lascialo asciugare all’aria.

Evita sempre di lasciarlo esposto alle fonti di calore come la luce diretta del sole, i termosifoni o similari: la gomma naturale si deteriorerebbe perdendo la sua aderenza al terreno e la sua elasticità.

Prima di riporre il tuo Energy, assicurati che sia completamente asciutto.

Cura e manutenzione del tappetino Energy

Al suo primo utilizzo ti consigliamo di spolverare accuratamente il tappetino con un panno umido.

Dopo aver praticato, puoi pulire il tuo yoga mat Energy con un panno umido e il nostro ReClean oppure con un detergente delicato.
Per una pulizia più profonda puoi metterlo anche in lavatrice, l’importante è che utilizzi acqua fredda, un ciclo delicato e non inserisci la centrifuga. Non metterlo mai in asciugatrice. Una volta lavato lascialo asciugare all’aria.

Evita sempre di lasciarlo esposto alle fonti di calore come la luce diretta del sole, i termosifoni o similari: la gomma naturale si deteriorerebbe perdendo la sua aderenza al terreno e la sua elasticità.

Prima di riporre il tuo Energy, assicurati che sia completamente asciutto.

Cura e manutenzione del ReRug

Puoi lavare il tuo ReRug in acqua fredda, anche in lavatrice a meno di 30 gradi. Utilizza sempre un detergente delicato e lavalo da solo, perché potrebbe stingere leggermente.

Non metterlo assolutamente in asciugatrice.

Cura e manutenzione del ReRug

Puoi lavare il tuo ReRug in acqua fredda, anche in lavatrice a meno di 30 gradi. Utilizza sempre un detergente delicato e lavalo da solo, perché potrebbe stingere leggermente.

Non metterlo assolutamente in asciugatrice.

Cura e manutenzione del Grippy Boo

Il Grippy Boo è il towel facile da usare e pratico da pulire. Puoi lavarlo in lavatrice (massimo a 30 gradi), ma assolutamente non va messo in asciugatrice. Grazie alla micro fibra di bambù di cui è composto si asciuga velocemente e una volta lavato sarà pronto all’uso in brevissimo tempo.

Puoi piegarlo o arrotolarlo quando devi trasportarlo. Per assicurarne la massima durata,  ti consigliamo di riporlo arrotolato quando non hai la necessità di tenerlo piegato e di scegliere un luogo asciutto e riparato.

Evita di tenerlo vicino a fonti di calore o esposto a lungo alla luce diretta del sole: sebbene la microfibra non subirà danni, la parte inferiore potrebbe perdere la sua aderenza al pavimento o su un altro tappetino.

Cura e manutenzione del Grippy Boo

Il Grippy Boo è il towel facile da usare e pratico da pulire. Puoi lavarlo in lavatrice (massimo a 30 gradi), ma assolutamente non va messo in asciugatrice. Grazie alla micro fibra di bambù di cui è composto si asciuga velocemente e una volta lavato sarà pronto all’uso in brevissimo tempo.

Puoi piegarlo o arrotolarlo quando devi trasportarlo. Per assicurarne la massima durata,  ti consigliamo di riporlo arrotolato quando non hai la necessità di tenerlo piegato e di scegliere un luogo asciutto e riparato.

Evita di tenerlo vicino a fonti di calore o esposto a lungo alla luce diretta del sole: sebbene la microfibra non subirà danni, la parte inferiore potrebbe perdere la sua aderenza al pavimento o su un altro tappetino.